Visualizzazioni totali

giovedì 10 maggio 2012

Invasione di mozzarelle

Considerate che il maritino, oltre ai viaggi di lavoro, si concede anche la "gita" di fine anno con i colleghi, rigorosamente in pullmino, con macchina fotografica appesa al collo, focaccia e pane di Altamura al seguito, scarpe da ginnastica, visita al Caseificio Tizio e Caio in quel di Battipaglia con degustazione di mozzarelle di bufala campane, lì definite Zizzone per la tipica forma che ricorda...non c'è bisogno che io vi spieghi cosa. Considerate che durante la visita al caseificio il marito acquista 3 Zizzone da 1 kg ciascuna, 500 gr. di mozzarelline di bufala e 250 gr. di ricotta, anch'essa di bufala. Fate un po' di conti ed immaginate il marito che, al rientro dalla gita, dalle escursioni per i boschi, da risate maschili e scherzi goliardici e quant'altro, rientra a casa carico dei gustosi latticini...e capirete perchè da 2 giorni mi ritrovo a distribuire Zizzone (non pensate a male!) tra parenti e amici e ad ingegnarmi per preparare piatti il cui ingrediente base sia la suddetta mozzarella, al fine di non mangiarne a kili cruda, dato che a me ha già nauseato! Eccovela:
 Buona è buona, per carità, ma ha quel saporino che a me sa di acidognolo, quasi di mozzarella andata a male, che molti considerano sacro, ma a me, come ho già detto, stufa dopo 1 fetta. Perdonatemi. Detto ciò, oggi, MOLTO SPONTANEAMENTE E CASUALMENTE, vi propongo una semplicissima ricetta! 
Trofie (le avevo da consumare) con pomodorini e mozzarella di bufala. 
Mettete a lessare 200 gr. di trofie (queste avevo! comunque bastano per 2 persone), tenete da parte in una tazzina un po' della famosa acqua di cottura della vostra pasta, trucco fondamentale di ogni primo piatto. Nel frattempo scaldate 1 spicchio d'aglio in un abbondante filo d'olio in padella antiaderente e, prima che si scaldi troppo e bruci, aggiungetevi una vaschettina (circa 300 gr.) di pomodorini pachino tagliati a metà. Saltateli ben bene, salate, aspettate che si ammorbidiscano un po' cacciando il sughettino, aggiungete un mestolino di acqua di cottura della pasta, mescolate a fiamma medio-alta per far rapprendere un po' e far diventare una cremina e spegnete. Scolate la pasta al dente e saltatela in padella con il resto a fiamma viva, spegnete e aggiungete al tutto abbondante quantità di mozzarella di bufala a cubetti, mescolate tutto, pepate se vi va e buttatevi lì un paio di belle foglioline di basilico profumato. La mozzarella si sarà sciolta al punto giusto. Preparate i vostri fantastici piatti (se volete completateli con un filino di olio crudo) e voilà! Ecco il vostro primo bello profumato genuino e buonissimo, pronto per essere divorato! Scusate se manca la foto del risultato...ma per la fame l'abbiamo divorato...buono, ma vi consiglio di non esagerare con la bufala, è pesantina...meglio evitare effetti collaterali :O


Questa ricetta partecipa all'iniziativa:

4 commenti:

  1. ma che brava che sei......da oggi ti seguo anche io

    RispondiElimina
  2. ciao marinella... grazie per partecipare alla raccolta, prendo nota
    ciao
    taced

    RispondiElimina
  3. Questa me la segno!

    RispondiElimina

Translate